Dirigenza

Dirigenza

Dirigente scolastico

 

Il dirigente scolastico, dott. Giampaolo SQUARCINA, riceve per appuntamento.
Telefono ufficio: 011 01166888
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

 

In allegato il curriculum del dirigente scolastico. 

Torna alla Home della sezione Amministrazione Trasparente

Allegati:

Staff di Dirigenza

Dirigente Scolastico:

dott. Giampaolo SQUARCINA

Primo Collaboratore

Ins. Silvia RICHETTO

Secondo Collaboratore

Prof.ssa Francesca CULTRERA

Responsabile del Plesso della Scuola Secondaria di I grado "Vian"

Prof. Antonio BARDI

Responsabile del Plesso della Scuola Secondaria di I grado di via De Stefanis 20

Prof. Stefano BOCCARDO

Responsabile Plesso Scuola dell'Infanzia "Klein"

Ins. Daniela CANE

Responsabile Plesso Scuola dell'Infanzia di strada Lanzo 146

Ins. Marina MACCHIA

Responsabile Plesso Scuola dell'Infanzia di via Venaria 79/15

Ins. Carmelina PONTE

Responsabile Plesso Scuola dell'Infanzia di via Venaria 100

Ins. Roberta CASULA

 Responsabile Plesso Scuola Primaria "Parri"

Ins. Paola PERRONE

Responsabile Plesso Scuola Primaria "Capponi"

Ins. Silvia RICHETTO

 

 

DSGA

Il Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi (Dsga)

dott.ssa Valeria ADDUCI

Il Dsga:

  • sovraintende ai servizi Amministrativo-contabili;
  • cura l’organizzazione della Segreteria;
  • redige gli atti di ragioneria ed economato;
  • dirige ed organizza il piano di lavoro a tutto il personale ATA;
  • lavora in stretta collaborazione col Dirigente affinchè sia attuabile l’Offerta Formativa dell’Istituto, compatibilmente con le risorse economiche disponibili.

Funzioni Strumentali

Le funzioni strumentali al POF sono rappresentate da docenti di riferimento per aree specifiche di intervento considerate strategiche per la vita dell’istituto; i docenti incaricati sono funzionali al POF, sono cioè risorse per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, e, per la propria area di intervento, svolgono attività di coordinamento, gestione e sviluppo. La normativa di riferimento è rappresentata dal CCNL 2002-05.

Art.30 CCNL 2002-05

(legittimazione delle funzioni strumentali)

FUNZIONI STRUMENTALI AL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell'offerta formativa dell'istituto e per la realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola…

segue art. 30

…Le funzioni strumentali sono Identificate con delibera del collegio dei Docenti in coerenza con il piano dell'offerta formativa che, contestualmente ne definisce criteri di attribuzione numero e destinatari. Le stesse non possono comportare esoneri totali dall'insegnamento e i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione d'istituto.


Il Collegio dei Docenti dell’Istituto "PARRI-VIAN" di Torino del 24/09/2019, a norma dell'art. 30 "Funzioni strumentali al piano dell'offerta formativa", del CCNL 2002-05, ha individuato per l’anno scolastico 2019/2020 sei aree di lavoro per FUNZIONI STRUMENTALI al POF.


AREA_1: Disabilità, integrazione e Inclusività: Ins. A. MASSARIELLO, ins. A. R. MULE', Prof.ssa G. PERRONE

AREA_2: Continuità, orientamento e progetti formativi d’intesa con enti e istituzioni esterne: Prof.ssa L. VENTORINO

AREA_3: Salute, Sicurezza e prevenzione al disagio: Prof.ssa D. TORTA

AREA_4: Innovazione curricolare e didattica, supporto informatico: Ins. V. DE LUCA

AREA_5: PTOF, progetti e formazione: Prof.ssa A. PICCIRILLI

AREA_6: Valutazione e autovalutazione d'IstitutoProf. M. BORSERO 

 


Aree di lavoro, competenze e ruoli sono indicati nella descrizione dell'organizzazione di istituto visionabile al seguente link: vai all'Organigramma


L'assegnazione delle funzioni strumentali alle rispettive aree e la designazione degli incarichi è stata approvata dal Collegio dei Docenti in seguito a richieste individuali e volontarie del personale docente.